10 chilometri dei Boschi

Uno straordinario Pasquale Selvarolo si aggiudica la decima edizione della “10 chilometri dei Boschi”. Sulle strade di Calimera l’atleta delle Fiamme Azzurre e della nazionale ha realizzato un tempo eccezionale: 28 minuti e 39 secondi, stabilendo il primato personale e il record della manifestazione. Per Selvarolo si è trattato di un ottimo test in vista della Berlin half marathon del prossimo 7 aprile, in cui proverà a fermare il cronometro sotto l’ora di corsa. L’atleta andriese si è anche aggiudicato il trofeo Memorial Marcello e Osvaldo Longo. Una calda giornata dal sapore primaverile ha fatto da cornice alla gara, la più bella e spettacolare di sempre, come dimostrano i numeri da record: quasi 800 gli atleti all’arrivo, di cui ben 91 uomini e 3 donne sotto il muro dei 40 minuti. Il percorso (omologato dalla Fidal) si è dimostrato ancora una volta veloce e performante, regalando a molti atleti il tanto sospirato personal best. A impreziosire la gara la presenza dei Pacer RunningZen, che con i loro palloncini colorati hanno scandito passo e tempo ad atleti e atlete, accompagnandoli, tra consigli e incitamenti, fino al traguardo. Alle spalle del fenomeno Selvarolo il solito Nfamara Nije (Atletica Casone Noceto) in 30 minuti e 52 secondi e un ottimo Alessandro Zanga (La Recastello Radici Group) in 31’22’’. Tra le donne successo per una straordinaria Vivien Bonzi (La Recastello Radici Group), detentrice del record femminile della gara, che ha vinto in in 35 minuti e 13 secondi. Sul podio anche una fantastica coppia di atlete pugliesi: Rebecca Volpe dell’Alteratletica Locorotondo (36’11’’) e la campionessa di casa Stefania Scatigna della Tre Casali (39’43’’). A chiudere il podio Maddalena Dell’Anna Mello (Buttazzo Runners), che ha preceduto di una manciata di secondi un’altra campionessa salentina: Luana Boellis, una veterana che sta tornando ai livelli di qualche tempo fa. E’ stata una bellissima domenica di festa, in cui Calimera si è confermata città dello sport, grazie al lavoro non solo dell'associazione La Mandra (capitanata dal presidente Cristian Bergamo), ma di tutti i volontari presenti lungo il percorso, delle forze dell’ordine e della protezione civile, del supporto dell’amministrazione comunale, della federazione, e degli sponsor, partner fondamentali per creare un evento importante. Tanta la gente lungo le strade che tra applausi e sorrisi ha animato le vie della Grecìa Salentina, rendendo speciale una domenica delle Palme dal sapore podistico.

Flash

Salento Tour